0875 705985 |

Lingua:

Variazione di programma
La Calzolaro Viaggi ha la facoltà di variare parzialmente l’itinerario, cercando di mantenere inalterato il contenuto del viaggio e di sostituire gli alberghi previsti con altri di analoghe caratteristiche, nel caso in cui ciò si rendesse necessario per motivi operativi o per altra causa. Le visite di Musei, Chiese, siti vari possono subire delle modifiche di visita rispetto al catalogo per esigenze tecniche e/o operative non prevedibili al momento della stampa del catalogo e/o sorte improvvisamente. Si ricorda,  che le visite ed i tempi di un viaggio di gruppo sono dettati dall’accompagnatrice e non possono essere in nessun caso adattati ad esigenze personali.

Obbligo di assistenza
La Calzolaro Viaggi s’impegna a rendere al cliente i servizi prenotati e a tutelare i diritti ed interessi ad essi inerenti. L’Organizzatore non è responsabile nei confronti del Consumatore per l’inadempimento da parte del Venditore degli obblighi a carico di quest’ultimo.

Moifiche per causa forza maggiore
Sono considerate causa di forza maggiore: scioperi, avverse condizioni metereologiche, calamità naturali, disordini civili o militari, problemi tecnici. Questi ed altri fatti simili possono causare modifiche anche sostanziali nello svolgimento del viaggio. Trattandosi di cause di forza maggiore, nessuna responsabilità è imputabile all’Organizzatore ed ogni eventuale esborso supplementare che si dovesse rendere necessario sarà totalmente a carico del Consumatore.

Reclami
Il viaggiatore può, a pena di decadenza, denunciare per iscritto e sotto forma di reclamo le difformità ed i vizi del pacchetto turistico entro 10 giorni dalla data del rientro con Raccomandata a/r.

Documenti per l’espatrio
Nessuna responsabilità compete all’Organizzazione per qualsiasi danno che dovesse derivare al viaggiatore per l’impossibilità di iniziare e/o proseguire il viaggio, causato dalla mancanza e/o dalla irregolarità dei prescritti documenti personali (es.: passaporto, carta d’identità). In particolare si ricorda che tesserini ministeriali vari e patente di guida non sono documenti validi e non consentono l’imbarco aereo e/o l’attraversamento di frontiere.

Responsabilità dei vettori
I vettori sono responsabili nei confronti dei viaggiatori limitatamente alla durata del trasporto con loro mezzi in conformità a quanto da essi previsto nelle proprie condizioni di trasporto.

Fondo di garanzia
È prevista l’istituzione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di un Fondo Nazionale di Garanzia cui il consumatore può rivolgersi, ai sensi dell’art. 21 del Decreto Legislativo 111/95, in caso di insolvenza o di fallimento del Venditore o dell’Organizzatore, per la tutela delle seguenti esigenze:
a) rimborso del prezzo versato;
b) suo rimpatrio nel caso di viaggi all’estero.
Il Fondo deve fornire altresì un’immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da paesi extracomunitari in occasione di emergenze imputabili o meno al comportamento dell’Organizzatore. Le modalità di intervento del Fondo sono stabilite con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’art. 21 n. 5 del Decreto Legislativo 111/95.

Tutela dei minori
“Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della legge 296/98. La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”.

Clausola Compromissoria
Di comune accordo ai sensi dell’art. 29 della CCV peraltro può essere previsto che le controversie nascenti dall’applicazione, interpretazione, esecuzione del contratto siano devolute alla decisione di un Collegio arbitrale composto da tanti arbitri quante sono le parti in causa dalle stesse nominati più uno che funge da Presidente nominato dagli arbitri già designati, ovvero, in mancanza, dal Presidente del Tribunale ove ha sede legale il Tour Operator. Il Collegio Arbitrale che ha sede nel luogo in cui si trova la sede legale del Tour Operator deciderà secondo diritto, previo eventuale tentativo di conciliazione.