Contatti: 0875 705985 | info@calzolaroviaggi.it
Seguici su:

Contratti di viaggio e responsabilità
Il contratto di viaggio di cui ai programmi qui pubblicati aventi ad oggetto l’offerta di un pacchetto turistico è regolato dalla legge n°1084 del 27 dicembre 1977 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale al Contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23 aprile 1970, dal Decreto Legislativo n. 111 del 17/3/1995 di attuazione della Direttiva CEE n. 314/90. La responsabilità dell’organizzazione del viaggio non può in nessun caso eccedere i limiti delle leggi citate.

Prenotazioni
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo, se nel caso elettronico, compilata in ogni sua parte e sottoscritta dal cliente. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui e nel luogo dal quale l’Organizzatore invierà conferma scritta al cliente anche a mezzo sistema telematico, anche presso l’agenzia di viaggi venditrice. L’agenzia di viaggi venditrice, in possesso di regolare licenza, rilascerà al consumatore, ai sensi dell’art. 6 del Decreto Legislativo 111/95, copia del contratto. Si dà atto che l’Agenzia di Viaggi venditrice ha nei confronti dell’Organizzatore, la veste giuridica di intermediario ai sensi dell’art. 1.3 della CCV oltre che di venditore ex art. 4 del Decreto Legislativo 111/95, acquisendo diritti e assumendo obblighi esclusivamente quale mandatario del suo cliente mandante. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione, saranno fornite dall’Organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dal Decreto Legislativo 111/95 in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.

Pagamenti
All’atto della prenotazione, ovvero all’atto della richiesta impegnativa, dovranno essere versati un acconto pari al 20% della quota di partecipazione, mentre il saldo della stessa dovrà essere effettuato entro e non oltre i 20 giorni precedenti la partenza. Per le prenotazioni in epoca successiva alla data sopraindicata, l’intero ammontare dovrà essere versato al momento della prenotazione in un’unica soluzione. Gli acconti e il saldo come sopra determinati dovranno essere corrisposti dal Contraente al Venditore che li trasmetterà all’organizzatore secondo gli accordi tra gli stessi stabiliti. Il mancato ricevimento da parte dell’organizzatore dei pagamenti di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa del contratto, tale da determinare la risoluzione di diritto, fatto salvo il risarcimento degli ulteriori danni subiti dall’organizzatore. Peraltro l’Organizzatore riconoscerà come regolarmente avvenuti i pagamenti direttamente effettuati dal Consumatore all’Agente di Viaggi suo mandatario conformemente agli accordi conclusi per iscritto tra lo stesso Organizzatore e quest’ultimo.

Quote di partecipazione
Le quote sono calcolate in base ai cambi e alle tariffe dei vettori in vigore al momento della stampa dell’opuscolo. Le quote potranno in qualunque momento essere cambiate in conseguenza delle variazioni del corso dei cambi, delle tariffe dei vettori e del costo dei servizi turistici.

Recesso
La rinuncia al viaggio, da parte del Consumatore, comporta il pagamento delle penalità a copertura dei danni subiti dall’Organizzatore qui di seguito indicate, da calcolarsi sull’intero ammontare della  quota di partecipazione:
• 10% fino a  30 giorni lavorativi prima della partenza del viaggio;
• 20% fino a  21 giorni lavorativi prima della partenza del viaggio;
• 50% fino a   7 giorni lavorativi prima della partenza del viaggio;
• 100% dopo il suddetto termine.
L’annullamento dovrà pervenire per iscritto. Per tutte le combinazioni nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio, come pure nessun rimborso spetterà a chi non potrà effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei documenti personali previsti per l’espatrio. Il partecipante rinunciatario potrà farsi sostituire da altra persona a condizione che la comunicazione  pervenga in tempo utile per le modifiche, in ogni caso almeno 7 giorni prima della partenza e sempre che non vi si oppongano ragioni di documento e problemi per diverse sistemazioni alberghiere.

Mancata esecuzione
l’organizzatore può annullare il contratto totalmente o parzialmente, senza alcuna indennità:
a) per carattere eccezionale;
b) quando il numero minimo dei viaggiatori previsto nel programma non sia raggiunto.